https://www.duolingo.com/profile/MB867

Assenza di spiegazioni nelle lingue per chi parla italiano.

Studiando le lingue "per chi parla italiano" e "per chi parla inglese" o "cinese", mi sono reso conto di una differenza molto importante: in quelle in italiano mancano quasi completamente le spiegazioni delle varie unità.

In quello di inglese sono presenti in 2 unità su 57. In quello di tedesco in 4 su 72. Quello di francese in 1 su 78. In quello di spagnolo nemmeno ce ne sono (tranne per una spiegazione fasulla in cui è presente solo un punto). Giusto per fare un esempio, nel corso di inglese "per chi parla cinese" le spiegazioni si trovano in 30 su 55. In quello di tedesco "per chi parla inglese" sono invece in 108 su 123!

È vero che la forza di Duolingo sta nell'ascolto e nella riproposizione continua delle parole e delle frasi, piuttosto che nello studio "scolastico" della grammatica. E capisco pure che il lavoro è svolto da volontari, per cui tanto di cappello al loro impegno. Ma se uno non conosce per niente una lingua, come fa a capirci qualcosa?

Come si fa, ad esempio, a capire quali sono le declinazioni e i casi del tedesco se vengono dati per scontato (e per me che il tedesco è una novità non c'è nulla di scontato). Sì, è vero che ci sono le discussioni, ma queste non giustificano in ogni modo l'assenza delle spiegazioni, visto che nelle lezioni per chi parla altre lingue sono comunque presenti.

Quindi penso che per favorire i corsi per gli italiani sia necessario inserire le spiegazioni in buona parte delle unità, dato che al momento:

  • chi conosce già un'altra lingua è più incentivato a seguire i corsi per chi parla quella;

  • chi parte da zero può scoraggiarsi facilmente, in quanto non gli vengono dati gli aiuti basilari per capire il funzionamento di quella determinata lingua.

Spero pertanto che questo aspetto venga migliorato

November 7, 2018

9 commenti


https://www.duolingo.com/profile/Osvaldo1950

Concordo pienamente. Dall'italiano verso le altre 4 lingue al momento disponibili le spiegazioni sono veramente scarse. Direi quasi nulle, nel caso dello spagnolo. In più, sovente la traduzione italiana proposta di frasi in spagnolo risulta errata.

November 8, 2018

[utente disattivato]

    Non solo molte traduzioni sono errate, ma non vengono neppure apportate modifiche anche dopo che questi errori vengono segnalati. Io, da parte mia, ho smesso di segnalarli.

    Se la fase beta durerà tanto quanto l'incubazione.... (Guarda il mio slancio e fatti due conti: quando mi sono iscritto era in incubazione e è passato alla beta da poco...)

    November 8, 2018

    https://www.duolingo.com/profile/Peter-Strider

    Io sono ben contento di avere questo corso "spagnolo per italiani", anche con tutti i suoi difetti di gioventù. E continuo a segnalare tutte le imprecisioni e a dare contributi propositivi. Facendo due calcoli con lo spannometro, per completare il corso servono dalle 25.000 alle 30.000 risposte alle domande. Mettiamo che con le ripetizioni le frasi univoche siano non più 10.000 in tutto. E per molte delle frasi occorre prevedere spesso più di una risposta esatta. Il corso ha, è vero, avuto una gestazione lunghissima (io lo aspettavo da oltre un anno), ma mi immagino il lavoro enorme che ci sta dietro, anche se è una italianizzazione del corso "italiano per spagnoli". In ogni caso, quando mi ritrovo ad avere dubbi o incertezze, posso sempre contare sulla splendida e monumentale Grammatica Spagnola di Manuel Diaz (ed. Laterza) e sulle risorse e sui dizionari in rete.

    November 9, 2018

    https://www.duolingo.com/profile/Giuliana230679

    Concordo con quanto scritto ed evidenziato, ma più che ricorrere a strani escamotages per cercare di trovare un po' di spiegazioni ( es. seguire una lingua partendo non dall'italiano ma da un'altra che si conosce come l'inglese, in quanto i relativi corsi sono più spiegati ), personalmente sono arrivata alla conclusione che occorra arrangiarsi procurandosi dei testi di grammatica della lingua che si vuole studiare. Capisco che chi studia su Duolingo vorrebbe trovare tutto ( ad es. io vorrei una diversa strutturazione delle lezioni, e non solo questo ), ma dobbiamo ricordare, cosa che io all'inizio non sapevo e forse non tutti sanno, che i corsi sono forniti dall'opera di volontari, ai quali non si può chiedere di essere come veri professori di lingue = averne l'impostazione, la preparazione, la capacità didattica. Oltretutto, per costruire un corso di lingua sfaccettato e completo, che offra sia la pratica, che la teoria, che le situazioni di vita, occorre, direi, uno sforzo notevole, a tempo pieno e per parecchio tempo. Perciò, una volta capita ( o almeno " captata " ) la filosofia che sta alla base di Duolingo, quella che ha ispirato il suo creatore e poi i suoi collaboratori, credo si debba comunque essere grati alle persone che compongono i gruppi di lavoro per sfornare i corsi delle varie lingue : se ho ben capito, si tratta di volontari non pagati, che pure prestano la loro opera per rendere accessibile ad altri nel mondo la loro lingua. E' pur sempre un impegno, direi anche una sfida che pongono a se stessi e che dunque non si può fare oggetto di troppe critiche, salvo quelle costruttive che si spera possano magari essere recepite. Per concludere, credo dunque che si possa sfruttare l'opportunità data da Duolingo di apprendere tante cose di una lingua, riservandosi di integrare opportunamente da altre fonti ( = libri ) la parte teorica di cui c'è pur sempre bisogno. Senza sperare di avere servita la pappa completamente fatta, come avviene nei corsi a pagamento, si può appunto integrare d autodidatti. E non dimentichiamo comunque le spiegazioni che i più preparati e disponibili ogni tanto offrono su qualche interrogativo evidentemente ricorrente. Sono certo persone che hanno la loro vita, come tutti, i loro impegni, eppure si prodigano per i corsi. Io sono stata irritata e un po' pungente nelle discussioni relative a qualche termine o qualche interrogativo fino a che non ho scoperto quello che ho accennato; non avevo capito, anzi non sapevo, che dietro i corsi ci fossero dei volontari; capito questo, pretendere mi pare assurdo. Naturalmente, non essendo affatto una santa, mi viene ancora di brontolare, però mi sono convinta che stia a noi cercare vari input, tramite i quali integrare quel che ci manca. Diversamente, nulla vieta a chiunque di farsi un bel corso a pagamento, in cui è lecito pretendere, benché sulla qualità non si possono mai avere certezze neppure in questi. Un saluto a tutti quelli che mi hanno letto e...auguri e buon lavoro! Giuliana

    May 19, 2019

    https://www.duolingo.com/profile/Metarsios

    Caspita, non sapevo nemmeno che fosse così. A questo punto quasi quasi passerei alla versione "Tedesco per chi parla inglese" e "Spagnolo per chi parla inglese". Cosa succede se le ho già iniziate in italiano?

    November 11, 2018

    https://www.duolingo.com/profile/Peter-Strider

    Semplicemente ti aggiungi due corsi. Io, ad esempio, seguo lo "Spanish per chi parla Inglese", che mi dà accesso anche a "Podcasts" e "Stories" (che sono assai divertenti).

    https://www.duolingo.com/labs

    November 11, 2018

    https://www.duolingo.com/profile/MB867

    I corsi per chi parla lingue diverse non entrano in conflitto tra di loro, per cui puoi aggiungerne quanti ne vuoi senza alcun problema.

    Io ad esempio lo spagnolo lo seguo:

    • per chi parla italiano (che ho al livello 8)

    • per chi parla inglese (lv. 12)

    • per chi parla cinese (lv. 6)

    Se volessi seguirlo "per chi parla francese", quel corso mi partirebbe da zero, come se non avessi mai imparato una parola di spagnolo.

    November 11, 2018

    https://www.duolingo.com/profile/Metarsios

    Grazie mille ad entrambi, ho attivato sia Spagnolo sia Tedesco dall'Inglese senza problemi!

    November 12, 2018

    https://www.duolingo.com/profile/jio404560

    purtroppo sto studiando sia inglese che spagnolo e sono italiano, e in effetti non ci sono spiegazioni, se non in maniera molto frammentaria e anche lacunosa. Alcune volte sono inserite frasi che in italiano non hanno alcun significato, altre volte non vengono accettati sinonimi e nessuno ti sa dire perchè. Mi dispiace molto, e non riesco a capire come mai questa lacuna così appariscente che non aiuta in alcun modo chi studia.

    August 23, 2019
    Impara una lingua in soli 5 minuti al giorno. Gratis.